Accedi al corso

Presentazione

Aggiornata al XXXV CICLO - A.A. 2019/2020

Il corso offre un percorso di alta formazione a vocazione interdisciplinare, durante il quale al dottorando è offerta la possibilità di approfondire lo studio del diritto, con particolare riferimento al diritto penale e processuale penale, al diritto romano e alla storia del diritto, alla filosofia e sociologia del diritto, al diritto ecclesiastico e canonico.

Il programma formativo comprende la frequenza a lezioni frontali e la partecipazione attiva a seminari, durante i quali sarà sollecitato a compiere approfondimenti su tematiche differenti. Il dottorando sarà, altresì, coinvolto nei progetti di ricerca dei docenti del collegio e sarà stimolato a redigere e pubblicare propri contributi nel quadro di tali progetti.

Il programma formativo comprende la redazione nell’arco del triennio di un lavoro scientifico originale di ampio respiro, eventualmente a carattere interdisciplinare, elaborato sotto la direzione di uno o più tutor.

Una quota dei corsi e dei seminari potrà essere svolta in lingua inglese. Una parte del percorso formativo potrà, inoltre, svolgersi presso una università o una istituzione di ricerca estere.

Il corso di dottorato comprende i seguenti curricula:
1. Diritto penale e processuale penale
2. Diritto romano e storia del diritto
3. Filosofia e sociologia del diritto, diritto ecclesiastico e canonico

Coordinatore della Scuola di Dottorato:
Prof. Claudio Luzzati

claudio.luzzati@unimi.it

Collegio Docenti

Collegio Docenti 2019-2020

Coordinatore del dottorato:

Prof. Claudio Luzzati

claudio.luzzati@unimi.it


Membri del Collegio Docenti del Dottorato:

1. ATZERI Lorena
2. BARTOCCI Ugo
3. BASSANI Alessandra
4. BELLUCCI Lucia
5. BENUSSI Carlo
6. BONTEMPELLI Manfredi
7. CAMALDO Lucio Bruno Cristiano
8. DEL BO' Corrado
9. DI LUCIA Paolo Umberto Maria
10. DONADIO Nunzia
11. FARGNOLI Iole
12. FITTIPALDI Edoardo
13. GAGLIARDI Lorenzo
14. GATTA Gian Luigi
15. LUZZATI Claudio Raffaele
16. MANCINI Letizia
17. MELONI Chantal
18. MILANI Daniela
19. PALIERO Carlenrico
20. PARINI Sara Veronica
21. PASQUALI CERIOLI Jlia
22. PEPE Laura
23. POGGI Francesca
24. PULITANO' Francesca
25. QUIROZ VITALE Marco Alberto
26. SALVI Stefania Tatiana
27. SANTANGELO Angela Maria
28. SCOLETTA Marco Maria
29. STORTI Claudia
30. TOSCANO Marcello
31. VELLUZZI Vito
32. GENTA TERNAVASIO Enrico Michele Martino
33. NUZZO Luigi
34. BARBERIS Mauro Giuseppe
35. FERRARO Francesco
36. ZORZETTO Silvia
37. BOSCATI Alessandro
38. DELLA BELLA Angela Paola Anna
39. CANALE Damiano
40. TUZET Giovanni
41. BIANCHI RIVA Raffaella

Docenti presso Università e altre istituzioni straniere:

1. BRANDÃO Nuno
2. BRUNET Pierre
3. DAL RI Arno
4. GARCÍA OLIVA Javier
5. GARCÍA MARTÍN Javier
6. KREMER David
7. LERNESTEDT Claes
8. LONDOÑO MARTÍNEZ Fernando
9. MARGULIES Joseph
10. MITSILEGAS Valsamis
11. NACCI Matteo
12. OLIVER-LALANA Daniel
13. RODRÍGUEZ BLANCO Miguel
14. RÜFNER Thomas
15. VÁZQUEZ ROJAS María del Carmen



Corsi di insegnamento

ELENCO CORSI ATTIVI A.A. 2019-2020 (in corso di allestimento) / COURSES OF THE A.Y. 2019-2020 (in progress)


1) Corso "Scrivere per riviste e conferenze internazionali" / Course "Writing for international journals and conferences" (Prof.ssa Lucia Bellucci). Language: Italian

Inizio corso: 22 ottobre 2019
L’obiettivo didattico del corso è apprendere le tecniche che aiutano a farsi accettare un paper o un articolo da riviste e conferenze internazionali (giuridiche, filosofico-giuridiche e sociologico-giuridiche). I principali sotto obiettivi dello stesso sono 1) imparare come si scrive un abstract, 2) come si strutturano i paragrafi di un paper o di un articolo, 3) quali possibilità di bibliografia/di stili di editing esistono per una conferenza, una rivista o, più in generale, una pubblicazione internazionale.
Il corso è in italiano ed include anche una breve, semplice esercitazione, relativa alla scrittura di un “abstract”, nella quale i partecipanti saranno guidati dalla docente. L’obiettivo didattico non è imparare a scrivere in un inglese corretto, per cui occorrerebbero corsi di inglese, né sostituirsi ai revisori madrelingua. Nessun dottorando deve quindi avere la sensazione di dover saper bene l'inglese per frequentare o preoccuparsi della propria conoscenza di questa lingua. Il corso è infatti proprio diretto a chi ha poca o non ha alcuna dimestichezza con il mondo delle riviste, case editrici e conferenze anglofone e intende offrire la possibilità di apprendere a strutturare uno scritto destinato ad una conferenza o pubblicazione internazionale; l’inglese è l'ultima delle sue questioni. Molte delle tecniche che vi si apprenderanno sono infatti utilizzabili anche per riviste italiane, francesi ecc., di respiro internazionale.
Il corso è da 3 cfu. È prevista una prova conclusiva. La frequenza è obbligatoria. È tollerata un’assenza.

Course starts on October 22nd, 2019
The didactic goal of the course is to learn the techniques that help the acceptance of a paper or article from international journals and conferences (legal, legal-philosophical and legal-sociological). The main sub-objectives of the same are 1) learning how to write an abstract, 2) learning how the paragraphs of a paper or article should be structured, 3) learning what possibilities of bibliography / editing styles exist for a conference, a journal or, more generally, an international publication.
The course is in Italian and also includes a short, simple tutorial on how to write an "abstract", in which participants will be guided by the teacher. The educational objective is not to learn to write in correct English, for which English courses would be needed, nor to replace mother-tongue proofreaders. Therefore, no PhD student should have the feeling that they need to know English well to attend or worry about their knowledge of this language. The course is in fact aimed at those who have little or no familiarity with the world of English-speaking magazines, publishing houses and conferences and intend to offer the opportunity to learn how to structure a paper intended for an international conference or publication; English language is the last of their problems. Many of the techniques that will be learned are in fact also usable for Italian, French, etc. journals of international scope.
The course grants 3 credits. A final test is scheduled. Attendance is mandatory. Only one absence is allowed.

Locandina del corso con date delle lezioni e programma dettagliato / Course syllabus

2) Corso "Argomenti di diritto penale comparato: Italia e Portogallo" / Course "Problems of Comparative Criminal Law: Italy and Portugal" (Prof. Nuno Brandão). Language: Italian

Inizio corso: 20 novembre 2019
Il corso si propone di promuovere la conoscenza e lo sviluppo del metodo della comparazione dei sistemi giuridici, nel settore penalistico. Le lezioni saranno tenute da Nuno Brandão, Professore di Diritto penale e Processuale penale nell’Università di Coimbra, visiting professor presso la nostra Università e componente del Collegio docenti del Corso di dottorato. Dopo una introduzione al sistema penale e processuale del Portogallo, saranno approfonditi, in chiave comparatistica, alcuni temi scelti per l’interesse nell'attuale dibattito penalistico, italiano ed europeo.
Il corso è da 3 cfu. È prevista una prova conclusiva. La frequenza è obbligatoria. È tollerata un’assenza.

Course starts on November 20th, 2019
The course aims to promote knowledge and development of the method of comparing legal systems in the criminal law sector. The lessons will be held by Nuno Brandão, Professor of Criminal Law and Criminal Procedure at the University of Coimbra, visiting professor at our University and member of the teaching staff of the Doctoral Course. After an introduction to the penal and procedural system of Portugal, some topics chosen for their relevance in the current Italian and European criminal debate will be examined in a comparative key.
The course grants 3 credits. A final test is scheduled. Attendance is mandatory. Only one absence is allowed.

Locandina del corso con date delle lezioni e programma dettagliato / Course syllabus

3) Corso "Prova, verità e valutazione razionale della prova nel processo" / Course "Evidence, truth, and rational evaluation of proof in the judicial process" (Prof. Jordi Ferrer Beltrán). Language: Italian

Inizio corso: 13 gennaio 2020
Il corso è diretto ad analizzare i contributi dell’epistemologia giuridica al ragionamento probatorio e al processo.
Il ragionamento giudiziale finora è stato analizzato sotto il profilo normativo, nell’ambito del diritto processuale, e sotto quello della giustificazione logica, nell’ambito della filosofia del diritto. Tuttavia, è imprescindibile avvalersi anche del contributo dell’epistemologia: ciò consente di giustificare le premesse fattuali del ragionamento in termini di fatti provati.
Nel corso si illustreranno gli argomenti a favore dell’assunto che, per quanto riguarda i fatti, la determinazione della verità è l’obbiettivo di tutto il processo. Successivamente, si presenterà la distinzione tra i momenti dell’attività probatoria nel processo e si mostreranno le implicazioni che comporta, in ciascuno di quei momenti, l’obbiettivo di ricercare la verità.
Il corso è da 3 cfu. È prevista una prova conclusiva. La frequenza è obbligatoria. È tollerata un’assenza.

Course starts on January 13th, 2020
The course is aimed at analyzing the contributions of legal epistemology to evidentiary reasoning and to the judicial process.
Judicial reasoning has so far been analyzed from a regulatory point of view, in the context of procedural law, and from that of logical justification, in the context of the philosophy of law. However, it is also essential to make use of the contribution of epistemology: this allows to justify the factual premises of judicial reasoning in terms of proven facts.
The course will illustrate the arguments in favor of the assumption that, as regards the facts, the determination of the truth is the goal of the whole process. Subsequently, the distinction between the different moments of probative activity in the judicial process will be presented, as well as the implications that the goal of seeking the truth entails in each of those moments.
The course grants 3 credits. A final test is scheduled. Attendance is mandatory. Only one absence is allowed.

Locandina del corso con date delle lezioni e programma dettagliato / Course syllabus

4) Corso "Non solo gioco. Lo sport tra diritto ed etica" / Course "Not only a game. Sport between law and ethics" (Prof. Jlia Pasquali Cerioli)

CORSO ANNULLATO
Il corso è annullato per mancato raggiungimento del numero minimo di 3 iscrizioni.

CANCELED
The course is canceled due to failure to reach the minimum number of 3 enrollments.

5) Corso "Metodologia e prassi dello studio clinico del diritto: Criminal Law Clinic" / Course "Methodology and praxis of clinical study of law: Criminal Law Clinic" (Prof.ssa Angela Della Bella). Language: Italian

Inizio corso: 28 gennaio 2020
Il corso è diretto ad illustrare la metodologia e gli scopi dello studio clinico del diritto, nonché a sperimentarlo sul campo affiancando gli studenti del corso di “Clinica legale di giustizia penale” nella soluzione di casi pratici, sotto la guida degli Avvocati che partecipano all’attività didattica.
Attraverso la clinica legale, il partecipante sperimenta, accanto allo studio teorico del diritto, un approccio di tipo empirico (learning by doing). Il coinvolgimento in casi reali, promuovendo la responsabilizzazione dei partecipanti, assicura una modalità molto proficua di apprendimento, che è volta non solo allo sviluppo di conoscenze, ma anche di abilità (problem solving) e di valori.
I partecipanti si alleneranno infatti ad inquadrare le situazioni reali all’interno degli istituti giuridici pertinenti; svilupperanno la capacità di effettuare ricerche normative e giurisprudenziale; avranno l’occasione di entrare in contatto con gli ‘utenti’ e di elaborare le possibili strategie per la soluzione del caso; si cimenteranno con la redazione degli atti di volta in volta necessari.
Oltre ad essere strumento di sviluppo di abilità professionali, la clinica – operando in ambiti di grave disagio sociale – si pone anche l’obiettivo di sensibilizzare i futuri giuristi alle istanze di giustizia sociale e di responsabilizzarli, consentendo loro di prendere consapevolezza della dimensione non solo tecnica, ma anche sociale del diritto.
Poiché l’attività clinica mette a contatto diretto lo studente con il diritto ‘vivente’, risulta necessario anche dedicare alcune riflessioni ai profili deontologici. A questo fine all’interno del corso sono previsti due incontri sulla deontologia forense, tenuti da un avvocato esperto della materia: in linea con la metodologia clinica, anche gli incontri di deontologia avranno un taglio ‘pratico’, incentrato sulla soluzione di casi.
Infine, considerato che il metodo clinico è sempre più diffuso all’interno degli Atenei italiane, anche come strumento per realizzare la “terza missione” delle Università, si reputa utile coinvolgere i partecipanti nell’incontro di presentazione delle cliniche legali alla cittadinanza che si svolgerà nella Sala Alessi del Comune di Milano il prossimo 28 gennaio.
Il corso è da 3 cfu. È prevista una prova conclusiva. La frequenza è obbligatoria. È tollerata un’assenza.

Course starts on January 28th, 2020
The course is aimed at illustrating the methodology and the purposes of the clinical study of law, as well as to test it on the field by supporting the students of the "Legal clinic of criminal justice" course in the solution of practical cases, under the guidance of the lawyers who participate in the teaching activity.
Through the legal clinic, the participant experiences, alongside the theoretical study of law, an empirical approach (learning by doing). The involvement in real cases, promoting the empowerment of the participants, ensures a very profitable way of learning, which is aimed not only at the development of knowledge, but also of skill (problem solving) and values.
The participants will train to frame the real situations within the relevant legal institutions; they will develop the ability to carry out regulatory and jurisprudential research; they will have the opportunity to get in touch with the 'users' and to develop possible strategies for solving the case; they will try their hand at drafting the necessary documents from time to time.
In addition to being a tool for developing professional skills, the clinic - operating in areas of serious social hardship - also aims to raise awareness of social justice issues among future jurists and to empower them, allowing them to become aware of the dimension not only technical, but also social of the law.
Since the clinical activity puts the student in direct contact with the 'living' law, it is also necessary to dedicate some reflections to the ethical profiles. For this purpose, two meetings on forensic ethics will be held within the course, held by a lawyer expert in the matter: in line with clinical methodology, ethics meetings will also have a 'practical' focus, focused on solving cases.
Finally, considering that the clinical method is increasingly widespread within Italian universities, also as a tool to carry out the "third mission" of universities, it is considered useful to involve the participants in the meeting to present the legal clinics to citizenship that will take place in the Sala Alessi of the Municipality of Milan on January 28th.
The course grants 3 credits. A final test is scheduled. Attendance is mandatory. Only one absence is allowed.

Locandina del corso con date delle lezioni e programma dettagliato / Course syllabus

6) Corso "L'azione fra diritto penale e processo" / Course "Criminal prosecution between criminal law and process" / (Prof. Manfredi Bontempelli). Language: Italian

Inizio corso: 14 febbraio 2020
Il corso propone un’analisi approfondita dell’istituto dell’azione penale, anche con riferimento ai settori cautelare, esecutivo, nonché del processo a carico degli enti e del processo di prevenzione. Lo studio dell’azione sollecita l’inquadramento dei problemi a livello costituzionale, e con approccio interdisciplinare dati gli evidenti legami fra diritto penale e processo. La comprensione effettiva dei meccanismi di funzionamento dell’azione penale passa attraverso l’esame della disciplina ordinamentale, oltre che processuale, del pubblico ministero.
Il corso è da 3 CFU. La frequenza è obbligatoria (con la possibilità di un’assenza). È prevista una prova conclusiva.

Course starts on February 14th, 2020
The course offers an in-depth analysis of the institute of criminal prosecution, also with reference to the precautionary and executive sectors, as well as the process against private entities and the prevention process. The study of the action urges the framing of problems at the constitutional level, and with an interdisciplinary approach given the evident links between criminal law and trial. The effective understanding of the mechanisms of operation of the criminal action requires the examination of the substantive, as well as procedural, discipline of the public prosecutor.
The course grants 3 credits. Attendance is mandatory (with the possibility of only one absence). A final test is scheduled.

Locandina del corso con date delle lezioni e programma dettagliato / Course syllabus

7) Corso "Il sistema di giustizia penale internazionale alla prova dei fatti: sfide attuali e prospettive di riforma" / "The international criminal justice system in action: current challenges and new perspectives" (Prof.ssa C. Meloni). Language: English

Course starts on March 6th, 2020 / Inizio corso: 6 marzo 2020
The course aims at drawing a picture of the current international criminal justice system, its achievements and challenges.
Students will go through the key steps that led to the creation of the International criminal court (ICC) in 1998 and will analyse the goals pursued by the international community through this institution.
Through the analysis of various cases pending before the ICC, the course will aim to evaluate the overall effectiveness of the system in the prevention and repression of the most serious international crimes (war crimes, crimes against humanity, genocide and aggression).
Through a critical approach to current investigations and proceedings before the ICC, the lectures will highlight the important achievements but also the challenges that the international criminal justice system is currently facing.
The course is structured in 4 lectures of 4 hours each; the second half of each lecture will give the opportunity to participants to actively engage in the debate, through case-studies analysis and presentations on assigned topics.
The course will be co-taught by:
• Katherine Gallagher, Visiting professor at City University of New York (CUNY) School of law, Senior Staff Attorney at the Center for Constitutional Rights (New York) and visiting professor at Dipartimento di Scienze giuridiche “C. Beccaria” https://ccrjustice.org/home/who-we-are/staff/gallagher-katherine, and
• Chantal Meloni, Professor of International criminal law and Criminology, Dipartimento di Scienze giuridiche “C. Beccaria”, UNIMI, https://www.unimi.it/en/ugov/person/chantal-meloni
The course is entirely taught in English.
Regular attendance is required (max 1 absence allowed) and a final evaluation is foreseen.
Materials for the preparation of the course will be handed over to the participants in advance by the course coordinator. It is required for the participants to do the readings in advance.
(3 CFU)

Course syllabus / Locandina del corso con date delle lezioni e programma dettagliato

Seminari e convegni XXXV Ciclo

Seminario "Democratic Aspects of the Iranś Constitution", 9 marzo 2020

Lunedì 9 marzo 2020 (ore 15-18, Sala studio della Sezione di filosofia e sociologia del diritto) avrà luogo il seminario di Mohammad Mohseni Rad (University of Shahid Beheshti of Tehran, visiting PhD student presso il Dipartimento "Beccaria"), "Democratic Aspects of the Iranś Constitution".

Convegno "Riflessioni con Jordi Ferrer Beltrán su prova,verità e processo", 21 gennaio 2020

Martedì 21 gennaio 2020 alle ore 9.30, presso la Sala studi della sezione di Filosofia e Sociologia del diritto, si terrà il convegno "Riflessioni con Jordi Ferrer Beltrán su prova,verità e processo". Interverranno: Manfredi Bontempelli (Università degli Studi di Milano); Michele Taruffo (Università degli Studi di Pavia); Giovanni Tuzet (Università Bocconi); Giulio Ubertis (Università Cattolica del Sacro Cuore di Milano); Carmen Vázquez (Universitat de Girona); Jordi Ferrer Beltrán (Universitat de Girona, visiting professor presso il Dipartimento di Scienze Giuridiche Beccaria).

Università degli Studi di Milano-Universitat de Girona: Terzo incontro dottorale di Filosofia del Diritto

Mercoledì 6 (ore 14.30) e giovedì 7 novembre (ore 10) 2019, presso la sala studio della sezione di Filosofia e Sociologia del Diritto, avrà luogo il terzo incontro dottorale di Filosofia del Diritto tra Università degli Studi di Milano e Universitat de Girona (Spagna). Si allega locandina con il programma.

Corso "Argomenti di diritto penale comparato: Italia e Portogallo"

Il 20 novembre 2019 avrà inizio il corso "Argomenti di diritto penale comparato: Italia e Portogallo", tenuto dal Prof. Nuno Brandão (Universidade de Coimbra), visiting professor presso il Dipartimento "Beccaria". Si allega locandina con il programma.

Seminario Prof. Londoño, 14 ottobre 2019

Il 14 ottobre 2019 alle ore 16.30, presso la Sala Studio "G. Marinucci", il Prof. Fernando Londoño Martínez (Universidad Diego Portales, Cile) terrà il seminario "Il 'romanico' nella dogmatica penale italiana del XX secolo. Note al 'Fatto' di Delitala, all''Azione' di Marinucci e alla 'Discrezionalità' di Bricola".

Seminario "Il concetto di proprietà fra filosofia e antropologia", 8 ottobre 2019

Si segnala il seminario “Il concetto di proprietà fra filosofia e antropologia” organizzato a Milano martedì 8 ottobre 2019 (ore 14:30-18:00) da Politeia, dal Dipartimento di Scienze sociali e politiche e dal Dipartimento Cesare Beccaria dell’Università degli Studi di Milano, in occasione della pubblicazione dei volumi di Riccardo Mazzola, Indigenous Intellectual Property: A Conceptual Analysis (Franco Angeli 2018) e di Adriano Zambon, Il concetto di proprietà. Fra teoria "classica" e approccio cognitivo (Giuffrè Francis Lefebvre 2018).

La prima sessione (ore 14:30-16:00), presieduta da Alessandra Facchi (Università degli Studi di Milano), sarà dedicata alla discussione del volume di Zambon con interventi di Corrado Del Bò (Università degli Studi di Milano, Politeia) ed Enrico Diciotti (Università degli Studi di Siena).

La seconda sessione (ore 16:15-18:00), presieduta da Letizia Mancini (Università degli Studi di Milano), sarà dedicata alla discussione del volume di Mazzola con interventi di Alessandra Donati (Università di Milano-Bicocca) e Stefano Moroni (Politecnico di Milano). Si allega il programma dell’incontro.

Il seminario si svolgerà nella Biblioteca di Politeia, Università degli Studi di Milano, via Festa del Perdono 7.

La partecipazione è libera fino ad esaurimento posti e previa iscrizione al seguente indirizzo: info@politeia-centrostudi.org

Bandi

GRADUATORIE DEL CONCORSO DI AMMISSIONE AL XXXV CICLO

Al seguente link è disponibile l'elenco degli ammessi e degli idonei al XXXIV ciclo del dottorato in Scienze Giuridiche "Cesare Beccaria" (sotto la voce "Graduatorie"):

http://studente.unimi.it/ammissioni/g/graduatoridottorati/checkLogin.asp;jsessionid=1BEF81025E22678D55CE43D8A483F46F.uni7u-portalbe24?0

Bando di concorso pubblico per l'ammissione al Corso di dottorato in Scienze giuridiche "Cesare Beccaria", XXXV ciclo

È stato pubblicato il "Bando di concorso pubblico per l'ammissione ai corsi di dottorato dell'Università degli Studi di Milano a.a. 2019/2020", che include l'ammissione al Corso di dottorato in Scienze giuridiche "Cesare Beccaria", XXXV ciclo.

Le domande di ammissione devono essere presentate improrogabilmente entro le ore 14.00 del 24 giugno 2019.

Il bando e i relativi allegati sono disponibili al seguente link:
https://apps.unimi.it/files/bandi/bando-2020-1-dottorato-in-scienze-giuridiche-cesare-beccaria.pdf?date=24-05-2019